Qui troverai ciò che vuoi:

venerdì 26 aprile 2013

L'ordine delle sette spade - Grace White Flower

L'ordine delle sette spade - Grace White Flowers
Pagine: 225
Edizione: La mela avvelenata


TRAMA
Due gemelle detengono l'equilibrio fra le forze del bene e del male.
Aura, luce positiva del romanzo, è l'Eletta dell'Ordine delle Sette Spade, colei che nei secoli ha cercato i guerrieri fra le creature immortali. La sua squadra è composta da un vampiro, un licantropo, una drow, una naga, un ghoul e un uomo drago. Esseri che hanno scelto di cambiare, schierandosi dalla parte del bene.
Iluna è la vena oscura della storia. Principessa dei demoni, divenuta vampira secoli or sono. La sua dimora è l'Inferno. La sua vena magnetica ha intrappolato i cuori dei sette principi demoni, padroni di creature mitologiche potenti e devastanti. E' l'unica delle due sorelle a sapere dell'esistenza dell'altra e la sua missione è distruggere Aura per dominare il mondo.


RECENSIONE
Questo romanzo mi aveva incuriosito fin dal primo momento. Di solito leggo molto volentieri il genere dark fantasy, mi trovo a mio agio fra angeli caduti, licantropi e streghe; ma del paranormal avevo letto molto poco, se non nulla, quando mi sono imbattuta in questo. 
Ho scoperto, quindi, un genere del tutto nuovo per me e che mi ha affascinato moltissimo, tanto che ho fatto ricerche sulle creature nominate nel testo di cui non ero a conoscenza, come per esempio il ghoul, la naga o la drow. 
Xian, l'uomo drago
Sono appunto queste creature a formare la fitta rete di personaggi che caratterizza la storia. Essi sono tutte creature appartenenti al mondo oscuro, fatta eccezione dei componenti dell'Ordine, "costituiti" alla parte del bene.
Iani, il vampiro
Ognuno ha un passato travagliato che, inizialmente, non ci viene rivelato. Proseguendo tutto si chiarisce. Ho apprezzato che ciò non sia stato fatto tutto in una volta, ma seguendo un ritmo ben scandito: veniamo a conoscenza dei fatti man mano che riaffiorano i ricordi di Aura, e con essi ci vengono raccontate anche le storie degli altri membri.
In questo modo, il lettore è spinto a proseguire e affamato di dettagli, si crea una specie di dipendenza e non si riesce più a lasciare le pagine.
Ciò è incentivato dall'imminente battaglia tra Bene e Male.
Frederick, il licantropo
Queste due fazioni opposte sono descritte con molta accuratezza ed è lampante la differenza fra esse. Nelle schiere del Male domina la lussuria, tutti i demoni dell'esercito sono creature ripugnanti e rivali tra loro; mentre viene molto calcata l'amicizia e il rapporto, forte e indissolubile negli anni, presente nell'Ordine delle sette spade. Con molta destrezza, al fantasy si unisce anche il romance: infatti, dalla normale amicizia scoppia l'amore passionale tra Iani e Aura e un amore dolce e delicato fra Frederick e Lillemoor. Questi ultimi sono le due creature che mi sono piaciute di più. Sono quelle con il passato più brutale e allo stesso tempo affascinante e sono uno l'opposto dell'altro: Frederick è molto ironico e divertente, oltre ad essere un enorme e possente lupo mannaro, mentre Lillemoor è un po' distaccata, contraria a manifestare i suoi sentimenti e me la sono immaginata aggraziata e femminile.
Avvicinandomi al finale, ero terrorizzata all'idea di un lieto fine che mi avrebbe lasciato un po' l'amaro in bocca, perciò sono rimasta molto sorpresa ed entusiasta quando mi sono ritrovata un finale aperto che lascia tutto in gioco.
Insomma, questo libro mi ha aperto gli occhi su un nuovo genere ed è stato un'ottima compagnia nelle notte insonni. Adesso aspetto solo un seguito!


VOTO: 8

1 commento:

  1. ciao c'è una sorpresuccia per te qui
    http://librodolcelibro.blogspot.it/2013/04/addirittura-tre-premi.html
    ciao!

    RispondiElimina